aCasaMai | Prima di partire, Cina

Shanghai, cosa vedere e i migliori luoghi di interesse

Cosa vedere a Shanghai, i suoi luoghi di interesse.

La città più popolosa del mondo, un denso connubio fra modernità esasperata ed eccentrica eccezione nella tradizione nella storia della Cina. Tutto questo è Shanghai, la bellissima Perla d’Oriente che vi farà provare le vertigini dall’alto dei suoi grattacieli e vi farà commuovere per i suoi piccoli quadri di vita da strada.

Ma come decidere cosa vedere in una città così grande come Shanghai, specie se si ha poco tempo a disposizione?
Considerate soprattutto che la città offre moltissimo in ogni ambito, garantendo una cucina regionale fra le più squisite della Cina, eventi culturali e musicali ad ogni vicolo di strada, importanti manifestazioni sportive e così via.
Insomma, la noia a Shanghai uno se la dovrebbe proprio andare a cercare!

Avendoci vissuto, poi, ne conosco bene il valore nonostante non possa vantare l’appeal storico di una città come Pechino. Eppure può dire la sua!

Una cosa va però tenuta a mente: specialmente se siete passaggio, è utile conoscere i principali luoghi di interesse e cosa davvero occorre vedere a Shanghai per non rischiare di perderne le maggiori bellezze. Infatti le dimensioni della città sono enormi, perciò armatevi di pazienza e sfruttate gli efficienti mezzi pubblici offerti.
Ma 现在 (ora) vediamone le principali attrazioni.

Il Bund: la foto-cartolina per eccellenza!

Il Bund di Shanghai fra le cose da vedere in città

La passeggiata sul Bund, da un lato la sua architettura e dall’altro i grattacieli | Foto di Matthias Ripp

Sul Bund ci passerete parecchio tempo, eccome! Si tratta di una promenade sul lungofiume dell’Hangpu, luogo ideale per osservare i grattacieli di Pudong illuminarsi al calar del sole.
Certo non sarete i soli ad affollare le transenne del viale, visto che è sempre uno dei luoghi maggiormente affollati della città perciò preparatevi a sgomitare!

Ma prendetevi tempo anche di osservare l’eclettismo dei palazzi alle vostre spalle che spaziano dall’art decò al neoclassicismo, che fecero di Shanghai simbolo del mondo finanziario in Asia ai primi del ‘900.
Moltissimi i palazzi e monumenti che attireranno la vostra attenzione, sicuramente degni di nota:

  • l’edificio della HSBC.
  • la sede della China Merchant Bank.
  • il monumento degli Eroi del Popolo.
  • la statua in onore di Chen Yi, primo sindaco dell’epoca comunista.

People’s Square: fra i palazzi, l’aria

People’s Square, un’enorme squarcio fra i grattacieli del distretto di Huangpu. Questa piazza di oltre 140 mila m² è centralissima e ospita al suo interno alcuni degli edifici simbolo della città, come:

  • il Museo di Shanghai, la storia della Cina nei suoi 4 piani. Artefatti, dipinti, ricostruzioni. Insomma è imperdibile e, oltretutto, gratuito.
  • il moderno Grand Theatre.
  • il Municipio.
  • il MOCA Shanghai, il Museo di Arte Contemporanea.

Nanjing Road: lo shopping al quadrato

Nanjing Road, una delle migliori passeggiate da fare a Shanghai

I neon di Nanjing Road | Foto di Maher Najm

Nanjing Road, la via dello shopping più lunga al mondo farcita di negozi di ogni tipo e per ogni aspettativa, un tempo ospitava anche il più grande Fake Market, il mercato del falso, chiuso nel 2016 dove potevate trovare davvero ogni tipo di oggetto immaginabile per appena pochi spicci.

Lasciatevi sì fagocitare dalle luci dei negozi lungo i suoi oltre 5 km, ma fatevi deliziare anche dai vicoli che la tagliano e che sanno mostrare un lato di Shanghai più tradizionale nel pieno cuore cittadino.

Perché le contraddizioni sono l’anima di questa città, non dimenticatelo.

Il sapore dell’antica Shanghai

La città vecchia a Shanghai, da vedere!

Particolare della città vecchia

Che si tratti di una megalopoli al passo con i tempi è verità, ma anche in un tale contesto futuristico è possibile trovare spiragli di una storia millenaria fra le vie della Perla d’Oriente.

  • Yuyuan Garden, il giardino del mandarino Yu fu costruito più di 400 anni fa durante la dinastia Ming. Tipico guardino cinese e certamente uno dei simboli della città, merita di essere curiosato con molta calma per scoprirne i segreti più belli come la Squisita Pietra di Giada, i Muri del Drago e i diversi ponti sull’acqua.
  • la Shanghai Old Street, quale occasione migliore per vedere come doveva apparire la città nel passato se non visitare questo viale pieno di negozi tradizionali ultracentenari a due passi del Giardino Yuyan?

La Concessione Francese: i ravioli al vapore a forma di pain-au-chocolat

Ici c'est Xintiandi :) | Foto di Lawrence Wang

La Concessione Francese non è una vera e propria attrazione ma è piena di luoghi di interesse in una delle zone più affascinanti di tutta Shanghai. Quartiere che ospitava le amministrazioni coloniali francesi ne ha subito fortemente l’influenza nell’urbanistica e nello stile architettonico che a primo impatto vi lascerà sbalorditi.
Ma siamo a Parigi o a Shanghai?

Il mio consiglio è di prestare attenzione ai diversi complessi residenziali, le chicche vi aspettano ad ogni angolo di strada ma sicuramente almeno un paio di cose non potete perderle.
Vediamo cosa vedere assolutamente in questa zona di Shanghai.

  • la residenza di Sun Yatsen, per gli appassionati di storia e politica cinese sarà decisamente interessante visitare la dimora di una delle figure più importanti della Cina moderna, nonché primo presidente dell’era post imperiale.
  • Xintiandi, un piccolo gruppo di isolati dal gusto retrò dove il sapore antico dell’architettura delle shikumen si sposa a meraviglia con locali moderni e alla moda. Oggi è una delle zone più in della città ed esempio perfetto del mix culturale che si respira a Shanghai in questi anni.

I grattacieli, l’immagine moderna della città

I grattacieli di Shanghai sono una delle cose da vedere in città

I grattacieli di Pudong

Tutta la nostra attenzione non possono non averla i grattacieli che come pennelli dipingono il cielo di Shanghai colorandone la notte e regalandone scorci fantastici.

Certo, i più si trovano nella vorticosa Lujiazui e il suo centro finanziario, la penisola che si affaccia sull’Huangpu nel distretto di Pudong. Questi i principali che non faticherete a trovarveli come sfondo alle vostre foto:

  • la Torre Jin Mao, alta 421 metri e costruita nel 1998.
  • lo Shanghai World Financial Center di 492 metri dall’architettura particolarissima che fa sì che venga chiamato the bottleopener, ossia l’apribottiglie.
  • la Shanghai Tower di ben 632 metri è il secondo grattacielo al mondo dopo il Burj Khalifa.
  • l’Oriental Pearl Tower, alta 468 e di certo il simbolo della moderna Shanghai.

I templi: i luoghi di culto di maggior interesse di Shanghai

Jin'gan Temple, una delle cose a Shanghai da vedere assolutamente

Particolare del Jing’an Temple fra i grattacieli | Foto di Xiquinhosilva

Sebbene oggi sembri più nota per la sua modernità da città cosmopolita, Shanghai conserva e custodisce pacate zone destinate al culto che sono bellissime da visitare e conoscere.

  • il Tempio del Buddha di Giada per ammirare il grande Buddha alto quasi due metri.
  • il tempio Jing’an, ossia il tempio della pace e della tranquillità. L’avrà trovata la sua pace fra i grattacieli del suo distretto, mi chiederei?!
  • il Tempio Longhua dove potete ammirare l’unica pagoda risalente all’età per-moderna.

M50: la comunità artistica di Shanghai

Che la città sia una delle capitali del design, del fashion e dell’arte contemporanea è cosa nota.

Ma se volete davvero comprendere che aria tiri in un quartiere fitto di gallerie, laboratori, artisti e designer non perdetevi assolutamente una passeggiata nella M50 di Shanghai, sentirete tutta la creatività pervadere il vostro corpo!

Gite fuori porta da Shanghai, cosa vedere a pochi chilometri

La Perla d’Oriente e le sue meraviglie non terminano nei propri confini cittadini ma moltissime sono le cose da fare e vedere a pochi passi da Shanghai.

Secondo le filosofie orientali il contatto con la natura è cosa fondamentale, quindi perché non ritrovare il proprio equilibrio nel Parco Nazionle del Seshan, a sud ovest della città. Ad attendervi foreste di bambù, paesaggi incontaminati e montagne da esplorare.

Zhujiajiao è un luogo di interessa da vedere a Shanghai

Foto scattata da me a Zhujiajiao

In secondo luogo, avete presente quelle cartoline che raffigurano le città cinesi sull’acqua, quelle che insomma sembrano scorrere lente e calme? Bene alcune fra queste sono le celebri Water Town, città sull’acqua, che trovate a pochi chilometri da qui. Alcune son più vicine (fra parentesi il tempo necessario a raggiungerle), altre più commerciali e trafficate ma queste le principali:

  • Nanxun (2h)
  • Zhujiaiao (1h)
  • Suzhou (1h)
  • Tongli (1½h)
  • Xitang (1½h)
  • Wuzhen (2h)
  • Qibao (½h)
  • Luzhi (1½h)
  • Zhouzhuang (2h)

Infine, una meta che assolutamente mi sento di consigliarvi. Abbandonate per un attimo la verticalità e la folla di Shanghai e passate sulle rive del West Lake di Hangzhou, se un tizio di nome Marco Polo ne rimase folgorato un motivo ci sarà pure, no?

Shanghai in pochi giorni

Tutto bellissimo, ma spesso capita di transitare in città per qualche giorno in un più completo tour in Cina.

Proviamo ad immaginare un paio di soluzioni, cosa vedere a Shanghai in pochi giorni?

Cosa vedere a Shanghai in 3 giorni

Dovete essere rapidi, questo è certo! Servitevi dei mezzi pubblici e cercate di vivere anche gli aspetti culinari della città, dai cui confini non ci allontaneremo.

  1. Approcciate la città dalle sue fondamenta e visitate il Giardino Yuyuan e la Old Street per poi passeggiare sul Bund e ammirare le luci di Pudong illuminare il fiume.
  2. Riposatevi bene perché il Museo di Shanghai metterà a dura prova la vostra resistenza e già che ci siete scoprite la maestosità di People’s Square e dei suoi edifici prima di concludere la giornata fra i locali della French Concession per scoprirne i lati più nascosti.
  3. Concludete scegliendo un tempio per risvegliare mente e corpo dal torpore del sonno, attraversate Nanjing Lu per souvenir e un po’ di shopping e concludete con un aperitivo dalla vetta di un dei grattacieli di Lujiazui.

Cosa vedere a Shanghai in 5 giorni

Avete più tempo, giusto? Approfittiamone per conoscere meglio i lati nascosti della Perla d’Oriente e concederci una piccola fuga.

  1. Scopriamo People’s Square, con calma, osservandone gli spazi aperti prima di addentrarci nel Museo di Shanghai e in quello d’arte contemporanea. All’uscita ammirate il Grand Theatre illuminarsi e perché no, se un evento vi attira… entrate!
  2. Giornata intensa questa, si girovaga fra le strade della Concessione Francese (badate bene, senza meta!), dedicatevi al Tempio del Buddha di Giada e scoprite i fasti del Giardino del Mandarino Yu. La sera, poi, perché non farsi trascinare nella frenetica vita notturna che fanno di Shanghai meta di divertimento assoluto?
  3. E finalmente il Bund, era ora! Percorretelo tutto, scattate le foto, osservate i grattacieli e lo stile architettonico dei palazzi. Attraversate il fiume e fatevi abbagliare dall’altezza dei grattacieli di Lujiazui e salite sulla Oriental Pearl Tower. Intervallate il tutto da una visita al Tempio Jing’an prima di rilassarvi a cena di ravioli in brodo.
  4. Non è troppo passare 5 giorni interamente fra i palazzi e l’enorme folla cittadina? Prendetevi una pausa e organizzate una gita fuori porta in una delle caratteristiche water town nei paraggi.
  5. Ultimo giorno è come sempre shopping time. Fate le cosiddette vasche su e giù per Nanjing Road, cercate i Fake Market per capire l’esperienza che si prova, dedicatevi ai sapori e non potete non chiudere nuovamente con la foto di rito al Bund, questa volta in notturna!

E alla fine, Shanghai la si amerà!

Sono certo di un fatto, al termine della vostra visita avrete imparato queste poche parole in mandarino. Dai, seguitemi e pronunciate 我爱上海! Troppo difficile? Va bene, così sarà più semplice: Wǒ ài Shànghǎi. Io amo Shanghai!

Ma vi dirò di più, ascoltate il consiglio di un laowai e vivete Shanghai con tutti i vostri sensi.

Osservate gli scorci delle shikumen addensarsi nei vicoletti stretti, ascoltate il fruscio dei platani della Concessione Francese mentre una bicicletta vi passa lenta accanto. Gustatevi un raviolo in brodo e scopritene il suo segreto al centro mentre il brio dei profumi della vita di strada vi inebria la mente.
Accarezzate Shanghai e riceverete in dono un graffio sul cuore chiamato Cina.

La skyline di Shanghai, dal Bund, un luogo di interesse da vedere.

06/02/2018

Autore

Francesco Trocchia Il medico dice che sono affetto da Wanderlust e che l'unica cura è curiosare in giro per il mondo e scrivere-scrivere-scrivere. Il mio metodo deduttivo prevede: osservare, assaggiare, fotografare e raccontare. Se ancora non l'ho visitato, quanto meno ci ho fantasticato!